Ola zuppa Cuneese cotta nel forno a legna

 

La ola e’ una zuppa Cuneese cotta nel forno a legna, per molte ora, sfruttando il calore residuo attorno ai 100 gradi di temperatura.

..Ecco un ulteriore modo di sfruttare la curva di raffreddamento lento del nostro forno a legna che -essendo internamente in refrattario ed esternamente molto ben isolato- resta caldo per oltre 24 ore!

Ovviamente potrete realizzare la ricetta anche nel forno di casa, purche’ abbiate una pentola di coccio con coperchio a tenuta perfetta, a temperatura piu’ alta e per un tempo minore, oppure sul fornello, cuocendo a fuoco basso per 3-4 ore, ma la spesa in termini di energia sara’ decisamente elevata per una zuppa.
Provate per la curiosita’ di assaporare il piatto, ma in effetti devo dirvi che questa volta la ricetta e’ decisamente specifica per il forno a legna!

Cari Amici, oggi diluva: e’ per questo che vi propongo questo piatto robusto cotto nel forno a legna!
Inoltre ne ho parlato molte volte nella sezione “Esperimenti di recupero del calore del forno a legna”: una volta che lo abbiamo mandato ad oltre 350 gradi per la cottura delle pizze serali, a fronte dei circa 4 euro di legna che potremmo aver speso (e’ una stima sulla base del prezzo medio della legna dal grossista) possiamo usare il nostro forno per cuocere molti altri piatti, in cascata, e cosi’ sfruttare al massimo il calore e il denaro speso.

Ma adesso veniamo alla nostra ola, o anche ula: si potrebbe dire “valle che vai, ola che trovi”, ma anche “casa che vai, ola che trovi” perche’ si tratta di un piatto contadino tanto saporito e robusto quanto di riciclo, quindi ogni famiglia lo confezionava con cio’ che aveva a disposizione (all you have in the fridge, direbbero gli Americani), badando bene a riciclare tutto il possibile.

Ecco perche’ questa zuppa e’ fatta di verdure e carne: cuocendo lentamente, l’osso di maiale, o di prosciutto, o la cotenna, o il semplice pezzo di carne salata rimasto in dispensa conferivano sapore alla zuppa e poi si potevano eliminare (servendoli al cane o al gatto di casa) senza alcun rimorso.

Siete pronti all’esperienza? Eccovi la ricetta della mia vicina di casa.

ola

INGREDIENTI per 4/4 persone

1 osso di prosciutto, oppure pezzi di cotenna, o 1 piedino di maiale

4-5 patate medie

1 porro

1 cipolla rossa

1 carota

1 tazza di cubetti di zucca

1 tazza di fagioli borlotti secchi

2 spicchi d’aglio

prezzemolo e basilico tritati

sale grosso, pepe, olio evo, acqua q.b.

inoltre: 1 pentola di coccio con coperchio

PROCEDIMENTO

1. Assicurarsi che il forno a legna sia a 130-100 gradi

2. Tagliare a pezzetti tutte le verdure che servono per la ola: se volete aggiungerne una che vi aggrada particolarmente, va benissimo!

3. Metterle nella pentola di coccio, inserendo in mezzo ad esse l’osso oppure i pezzi di cotenna

4. Salare con un pizzico di sale grosso come si farebbe per un normale minestrone

5. Pepare, se piace, e versare un cucchiaio di olio evo sulle verdure (non ne serve molto perche’ la carne conferira’ gia’ del grasso alla ola; volendo l’olio si puo’ omettere)

6. Coprire le verdure per la ola con abbondante acqua

7. Mettere il coperchio ed inserire nel forno a legna, dimenticandosi della pentola per almeno 9-10 ore.
La tradizione prevede 12 ore, ma per porzioni piu’ ridotte, come quelle attuali, (un tempo le famiglie erano molto numerose) ne bastano anche 9.

8. Trascorso il tempo necessario, sfornare, assaggiare e servire accompagnando con crostini di pane casereccio.

 

 

 

 

One thought on “Ola zuppa Cuneese cotta nel forno a legna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*