Torta di farina di castagne e marmellata, ricetta insolita di Petronilla

Eccomi con un’altra ricetta nutriente ed economica della Petronilla, tratta sempre dal suo libro dei Desinaretti: non vorrei annoiarvi, ma credo che ne preparerò altre perché mi intriga assai vedere come riesce a destreggiarsi per far quadrare il bilancio di casa, quasi sempre senza carne, con poche uova, un filo di zucchero, verdure povere…

Se hai fretta

SALTA E VAI ALLA RICETTA

 

altrimenti mettiti comodo perché’ il discorso si fa interessante.

Come Petronilla si destreggi tra gli ingredienti mi colpisce, per cui mi viene naturale affidarmi alle sue ricette per provarle e riscoprire sapori scomparsi.

Mi sa quindi, cari Amici, che subirete (ma avrete anche altro  da me, tranquilli: e’ appena uscito un risotto strepitoso!) anche questa mia parte cozy, che si mette lentamente a provare e riscoprire.

Leggendo alcune ricette di Petronilla si intravede lo sforzo di far girare le cose, surrogando dove mancano ingredienti oppure stirando letteralmente dove sono insufficienti.
Ma dietro ci sono le sue lauree in Scienze  e in Medicina, e due lauree a quei tempi non erano cosa normale (nemmeno oggi lo sono), specie poi per una donna.

Prendete ad esempio la torta di oggi, preparata sulla fiducia e per scommessa di fronte ad una ricetta che non avrei pensato possibile: leggendo gli ingredienti e il procedimento si capisce che Petronilla ha surrogato le uova con latte tiepido e marmellata disciolti assieme, in modo che dessero consistenza alla farina di castagne, che anche con l’aggiunta della bustina di lievito non lieviterebbe mai.
Il resto degli ingredienti e’ di una semplicità disarmante e ti chiedi come caspita fare’ a stare insieme…  invece funziona.

torta castagne e marmellata

Ecco… secondo me un foodblogger dovrebbe sperimentare e questa e’ la vera sperimentazione.

Noi, oggi, coi nostri rotoli alla Nutella, non stiamo inventando piu’ nulla!

Torniamo alla torta di farina di castagne e marmellata: il sapore e’ molto buono (del resto castagne, limone e marsala sono tre begli aromi) e la consistenza piace: e’ leggerissimamente gommosa dopo parecchie ore, ma non oso quasi dirlo perché la cosa e’ davvero impercettibile; insomma e’ buona!
Considerate anche che e’ senza farina di grano, completamente e senza burro, olio e uova.
Di certo si mangia volentieri: della tortiera da 22 cm sfornata alle ore 15 stasera la meta’ era gia’ sparita, coinvolta dal te delle 5 e dal dopocena.
Domattina rifaremo il test, ma mi sa che la riproporro’ spesso in tavola in futuro: anche tuffata nel caffè’ del mattino dovrebbe essere una delizia.

 

Il prossimo mio step potrebbe essere presentare questa torta in tavola in versione monoporzione accompagnata da zabaione caldo! Non siamo proprio in recessione, vero?
Uno zabaione me lo concedete ancora?

E adesso in cucina: pronti, via.

 

RICETTA per 6 persone

  1. Diluite, in una terrina, con mezzo bicchiere di latte intiepidito, 3 cucchiai di marmellata (e intanto accendete il forno a 180 gradi, aggiungo io)
  2. A poco a poco, e sempre mescolando, aggiungete 3 etti di farina di castagne setacciata, una bustina di lievito sciolto in poca acqua, infine il latte necessario affinché la pastella non rimanga troppo addensata (deve riuscire quale una perfetta maionese), il giallo grattugiato della scorza di mezzo limone un bicchierino di liquore. (io ho usato del Marsala)
  3. Mescolate e rimescolate
  4. Versate in una tortiera (o in una teglia) imburrata (od oliata) e ripassata con pangrattato perché’ l’impasto non si attacchi
  5. Cucinate in forno ed ecco pronto il nutrientissimo dolce a coronare il desinaretto della giornata e a render ben paghi gli stomaco familiari 
  6. INDICAZIONI DI COTTURA: nella ricetta non ci sono indicazioni circa la temperatura di cottura, ma sapete che i forni ai tempi di Petronilla avevano poco piu’ di una leva che diceva ON/OFF per cui ho impostato dapprima 180 gradi e ho alzato a 200 a meta’ cottura: ci sono voluti 60 minuti
    …..

torta castagne e marmellata

43 thoughts on “Torta di farina di castagne e marmellata, ricetta insolita di Petronilla

    1. Veramente. Infatti mi ha colpita cosi’ tanto che ho dovuto provarla di corsa

  1. Pingback: coehuman3 Diyala
  2. Pingback: DMPK Studies CRO
  3. Pingback: Pharmacodynamics
  4. Pingback: forex indicators
  5. Pingback: warehouse for rent
  6. Pingback: Free UK Chat
  7. Pingback: cmovieshd
  8. Pingback: page111
  9. Pingback: 主页1211
  10. Pingback: Affordable SEO
  11. Pingback: Tous travaux de
  12. Pingback: Naked Children
  13. Pingback: sciences
  14. Pingback: Entertainment News
  15. Pingback: boutique en ligne
  16. Pingback: read the article
  17. Pingback: 898vPr3r9Qg
  18. Pingback: hdmobilesex.me
  19. I was recommended this blog by my cousin. I’m not sure whether this post
    is written by him as nobody else know such detailed about my trouble.
    You are wonderful! Thanks!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*