Ti porto all’Osteria Senza Fretta di Cuneo

L’Osteria Senza Fretta è un bel locale con 50 coperti ospitato in un palazzo antico di via Dronero a Cuneo, caratterizzato da soffitti con volte di mattoni a vista e tavolini e credenza laccati bianchi come si usava nelle cucine di una volta.

.
Ti sentì subito a casa nelle tre sale raccolte e nel delizioso dehor sul quale si affacciano i palazzi antichi del cuore di Cuneo.
I titolari sono Daniela Marchisio, chef in cucina, e il marito Marco Bertorello, sommelier
Avere l’esperto di vini sempre in sala e’ chiaramente il tocco in più per il locale.
Senza Fretta è aperto da tre anni e propone cucina fortemente legata al territorio e presentata coi canoni moderni dell’impiattamento, in modo da soddisfare il palato ma per prima cosa l’occhio.

Il menù propone circa 25 piatti combinabili tra loro, che seguono la stagionalità dei prodotti locali
La cortesia e l’entusiasmo dei gestori e del personale di sala sono in assoluto la prima cosa che colpisce al Senza Fretta.
E infatti chi ci andra’ a mangiare sì accorgerà che anche “perdendosi” a tavola oltre l’orario di pranzo non si verrà in nessun modo pressati nemmeno indirettamente affinché ci si alzi e si esca.

Chi lavora come ristoratore artigiano aderente al processo MangiArti -si dice Marco- non può che seguire questa filosofia anche perché altrimenti non avrebbe scelto di fare il ristoratore per valorizzare la cucina e le tradizioni locali, che richiedono tempo per esser preparate e gustate.

Daniela si illumina quando parla del suo impegno in cucina e ci dice che le due cose che preferisce preparare sono le verdure e la pasta ripiena come la faceva la nonna.

Insomma i due ti mettono allegria col loro entusiasmo, il che è importante perché stare a tavola oltre che necessario e’ soprattutto un piacere.
Capisci subito perche’ abbiano abbracciato volentieri la causa di Mille luci nel piatto, la cena che -offrendo 10 chef che cucinano per 500 persone- propone il meglio della ristorazione artigiana cuneese nel bel salotto naturale di via Roma recentemente restaurata, sotto le mille luci di ILLUMINATA, la manifestazione che si terra’ dal 4 al 14 luglio in citta’. (per prenotare clicca su Mille luci nel piatto!)

mille luci nel piatto

Vorrei che guardassi un video che ho registrato nel loro locale, per capire quanto il loro entusiasmo sia genuino.
CLICCA QUI

Ecco la ricetta che Daniela regala ai lettori di questa pagina e a tutti i lettori e in particolare a coloro che parteciperanno alla cena promozionale e benefica Mille luci nel piatto.

Risotto con crema di spinaci freschi e noci, mantecato con il Blu di Frabosa (per 4 persone)

320 gr di riso Carnaroli
1 carota
2 cipolle
1 costa di sedano
500 gr di spinaci freschi
100 gr di formaggio blu di Frabosa (tipo Gorgonzola)
50 gr di noci sgusciate e tritate
50 gr di burro
1 bicchiere di vino bianco secco
3 cucchiai di olio Extra-vergine di oliva

Per prima cosa mondare gli spinaci freschi e cuocerli a vapore per pochi minuti. Se ciò non fosse possibile, sbollentarli velocemente in poca acqua.
Insaporire gli spinaci in padella con poco olio, salarli con moderazione e frullarli.

A parte preparare il brodo vegetale tagliando a pezzi grossi la carota, il sedano con le sue foglie e una cipolla e mettendo il tutto a bollire in una pentola piena di acqua con poco sale.
Far bollire per almeno un’oretta e tenere in caldo.
Pulire il formaggio blu dalla crosta e farne dei cubetti piccoli.

Tritare finemente la cipolla rimanente, soffriggerla nell’olio qualche minuto facendo attenzione a non bruciarla.
Aggiungere il riso e tostare un paio di minuti a fuoco alto, girando continuamente. Sfumare con il vino bianco e continuare a tostare finchè tutto l’alcool sarà evaporato.
Coprire di brodo caldo e aggiungere la crema di spinaci.
Proseguire la cottura aggiungendo brodo se necessario.
A fine cottura, aggiungere le noci (che devono rimanere croccanti) e mantecare con il formaggio blu e con il burro.
Continuare a mescolare a fuoco spento finchè il formaggio non sarà completamente sciolto.
Aggiustare di sale il risotto e servire decorando il piatto con una spolverata di noci tritate.

Marco e Daniela saranno ai blocchi di partenza insieme ai colleghi ristoratore di Cuneo che aderiscono all’iniziativa per offrire il meglio della cucina della Provincia Granda.
Tu siediti a tavola e goditi la serata!

senza fretta

99 thoughts on “Ti porto all’Osteria Senza Fretta di Cuneo

  1. Pingback: Aws law Diyala
  2. Pingback: aws alkhazraji
  3. Pingback: Cari dokter
  4. Pingback: wedding planners
  5. Pingback: Free UK Chat Rooms
  6. Pingback: 움짤
  7. Pingback: college of colarts
  8. Pingback: Caco-2 cell model
  9. Pingback: blokeringer
  10. Pingback: keyword analysis
  11. Pingback: sirius tube2566
  12. Pingback: new siriustube825
  13. Pingback: comment689
  14. Pingback: comment930
  15. Pingback: comment403
  16. Pingback: comment817
  17. Pingback: comment386
  18. Pingback: comment255
  19. Pingback: comment604
  20. Pingback: comment557
  21. Pingback: comment298
  22. Pingback: comment731
  23. Pingback: comment137
  24. Pingback: comment350
  25. Pingback: comment10
  26. Pingback: comment74
  27. Pingback: comment821
  28. Pingback: comment292
  29. Pingback: comment721
  30. Pingback: comment257
  31. Pingback: comment4
  32. Pingback: comment929
  33. Pingback: comment469
  34. Pingback: comment935
  35. Pingback: comment500
  36. Pingback: comment315
  37. Pingback: website

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*