Spezzatino al sapore di montagna: cottura tradizionale e cottura sottovuoto

“Che c’e’ di meglio dell’unire i sapori ruspanti e noti da secoli alla tecnologia 2.0” mi sono chiesta mentre mi accingevo a cuocere questo stufato al sapore di montagna con il #sousvideAlladin di Tecla.
La prova andava fatta, perche’ ho ottenuto ottimi risultati con il pesce nel sottovuoto in forno, ma non avevo mai provato lo spezzatino.

spezzatino

La nebbia, che mi regala l’illusione che sia davvero inverno (anche se qui a 1000 m non abbiamo neve) stimola la mia voglia di cucinare piatti corposi e cosi’, pensando pensando, ho deciso per lo spezzatino.
Detto fatto, eccolo pronto da cuocere.

Mi direte che voi il sistema sottovuoto di Tecla non lo avete… beh, forniro’ la doppia procedura: tradizionale (in pentola) e innovativa (sottovuoto in forno)
Quali sono i vantaggi della seconda?
– Non dover mescolare e aggiungere liquidi per non far bruciare tutto
– Non aver odori sparsi in casa puo’ essere utile: ormai moltissimi hanno un grande open space e puo’ non esser simpatico esser seduti sul divano all’ora di merenda mentre in casa aleggia ancora l’odore dello spezzatino, che a mezzogiorno era piacevole, ma a panca piena -dopo alcune ore- a volte stufa.
– Nella cottura sottovuoto sono assolutamente pochi i liquidi da aggiungere perche’ i cibi cuociono grazie all’acqua contenuta naturalmente: nel nostro caso ne aggiungeremo un pochino perche’ le patate sono una verdura che ne contiene poca.
– I mirtilli non si disfano come succederebbe in pentola, ma conservano il loro aspetto originario

Siete pronti?

Ho usato un po’ dei miei mirtilli sotto grappa, raccolti sul Monte Merdenzone (molto vicino a casa) in estate: accoppiamento forse insolito, ma riuscitissimo, perche’ donano quel tanto di acidulo che alleggerisce il piatto.

Dei mirtilli vi parlero’ in un altro post, mentre ora vado di spezzatino

INGREDIENTI per 4 persone

600 g di carne da spezzatino, grassa e magra, a pezzetti piccoli

3 patate medie

1 cipolla rossa media

2 cucchiai di noci tritate

sale, pepe, olio extravergine di oliva

erbe aromatiche tritate (o essiccate) a vostro piacere: io ho usato la salvia e il rosmarino del mio giardino

2 cucchiai di mirtilli sotto grappa

per la cottura in tegame: brodo vegetale (o anche di carne) q.b. per cuore tutto bene

per la cottura sottovuoto: soltanto un bicchierino di brodo

PROCEDIMENTO di cottura in tegame

  1. Soffriggere la cipolla con le erbe aromatiche e le noci tritate e aggiungere poi la carne, mescolando e bagnando col brodo fino a portare a cottura
  2. Ricordarsi di rimescolare ogni tanto ed aggiugere brodo per non far asciugare troppo lo spezzatino
  3. Quasi alla fine aggiungere i mirtilli scolandoli (ma non troppo) dal loro liquido alcolico

PROCEDIMENTO SOTTOVUOTO

  1. Preriscaldare il forno a 180 gradi
  2. Soffriggere brevemente cipolla e carne assieme e pi trasferire tutto nella teglia da sottovuoto, aggiungendo le patate a tocchetti, le erbe aromatiche, le noci tritate e mescolare
  3. Salare e pepare (poco, perche’ si puo’ regolare a fine cottura)
  4. Aggiungere i mirtilli con un pochino del loro liquido alcolico (1 cucchiaino) e il bicchierino di brodo
  5. Creare il sottovuoto nel tegame con #sousvideAlladin di Tecla
  6. Infornare abbassando la temperatura del forno a 160 gradi.
  7. Attendere circa un’ora mentre si faranno altre cose (ad esempio leggere un libro di cucina?) e poi sfornare

 

 

 

 

37 thoughts on “Spezzatino al sapore di montagna: cottura tradizionale e cottura sottovuoto

  1. Pingback: porn
  2. Pingback: Boliden
  3. Pingback: iraq Colarts
  4. Pingback: satta matka
  5. Pingback: real estate agents
  6. Pingback: lisboa informatica
  7. Pingback: UK Chat
  8. Pingback: back surgery rehab
  9. Pingback: page11
  10. Pingback: sbobetonline
  11. Pingback: CROs doing DMPK
  12. Pingback: browse this site
  13. Pingback: Moving To France
  14. Pingback: silne krwawienia
  15. Pingback: Free UK Chat
  16. Pingback: new siriustube346
  17. Pingback: naked children
  18. Pingback: buy trenbolone
  19. Pingback: 319FGRJO4mN
  20. Pingback: Website Design
  21. Pingback: Sbobet88

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*