Segui l’intervista di ELLE A TAVOLA alle TOP FOOD BLOGGER ITALIANE

 

Che ti devo dire: sono emozionatissima per l’onore e l’opportunita’ che ELLE A TAVOLA ha riservato ad alcune food blogger, me compresa (indegnamente), per cui ti dico “Segui l’intervista alle TOP FOOD BLOGGER ITALIANE”!

Ieri e’ andata in rete la prima puntata; come vedi ho partecipato anch’io, e come e’ nel mio carattere ho parlato tanto.
(Oggi ho aggiornato l’articolo: e’ il 24 marzo 2015 e sono uscite 4 puntate dell’intervista, che vi linko piu’ sotto)

Ahime’ ormai a ciacolare meno non imparo piu’!

D’altro canto chi resisterebbe alla tentazione di riversare un fiume di parole quando gli fosse offerta carta bianca, con solo la domanda scritta e nessun vincolo di spazio?
Secondo me ELLE A TAVOLA mi tirera’ le orecchie, altro che TOP FOOD BLOGGER!

Ecco QUI la QUARTA PUNTATA dell’intervista e da li’ potrete trovare le altre!

E intanto la archivio nei CREDITS.

Curare un blog, o un sito indipendente come nel mio caso, e’ una passione che va ben oltre il lavoro: lo curi, lo guardi, lo limi, correggi e aggiungi, e non ti pare mai abbastanza.
Tutte noi viviamo di piccole soddisfazioni, che in realta’ sono grandi caramelle di autostima che ci fanno non bene, ma di piu’.
Certo: Csaba dalla Zorba e’ su un’altra galassia, ma noi ci accontentiamo cosi’.

C’e’ chi tra noi e’ contenta dei click sulle pubblicita’, chi del numero dei fan in rete, chi della qualita’, ma tutte abbiamo il nostro buon motivo per essere soddisfatte.

Considera che siamo anche tante davvero, per cui quando una rivista come ELLE A TAVOLA ti inserisce nella rosa delle TOP FOOD BLOGGER ITALIANE e ti dice che sei una FOOD INFLUENCER ti pare di toccare il cielo con un dito, perche’ ha scelto te tra tante centinaia, forse tra un migliaio di altre food blogger.

Nel mio caso (e io parlo sempre e solo per me stessa) io non guardo mai a chi e’ dentro e chi e’ fuori.
Mi importa esclusivamente di dove sono io.

Quando faccio qualcosa, o vengo scelta per farla, sono contenta di esserci, e contemporaneamente sono felice che ci siano anche altre come me: la primogenitura e l’esclusiva mi solleticano di meno, anche perche’ essere in un gruppo e’ bello, se quello e’ il gruppo dei “bravi”.

E’ difficile da spiegare, ma io la chiamo self pride.
Tu fissi l’asticella ad una certa altezza, e ti dici che se riuscirai a fare alcune cose che ti facciano sentire a quel livello, sarai contenta.
A quel punto non hai tempo di guardare chi c’e’ e chi non c’e’ e dove stanno Tizio e Caio.
Cosi’ facendo, non c’e’ competizione se non con se stessi, nel senso che se tu non ci arrivi e qualcun altro si’, non e’ un motivo per odiarlo.
Puoi contemporaneamente complimentarti per la sua bravura e biasimare te stessa per non essere abbastanza in gamba.

In tutto questo il prossimo, specie quello piu’ bravo, non entra se non come comparsa e come sprone a migliorare.
Io non guardo mai cio’ che fa un altro con invidia, ma sempre con ammirazione.
Per questo non capisco tante cose che vedo in rete e non mi piacciono, e la pianto subito qui prima di dire parole che non amo.

Ho corso -per lo piu’ inconsapevolmente, ma con impegno- per arrivare ad avere uno status.
Mi sono messa in discussione con un sito mio, ricominciando da zero dopo due anni di sonno ancorata ad una piattaforma, e ho fissato lo step 1 tanto per cominciare: quello di sentirmi soddisfatta di cio’ che ho fatto tutto da sola.

Certo, attorno ci sono centinaia di persone piu’ brave, talentuose, arrivate e famose, sicuramente, ma ci credi che non mi importa?
Sono contenta per loro, e proseguo per la mia strada con impegno, a piccoli passi, sperando che la volonta’ mi sorregga, la serieta’ mi guidi e la fortuna un pochino mi aiuti.

Nel caso specifico, la fortuna si chiama ELLE A TAVOLA, ma si chiama anche capacita’ di scrivere (che mi fara’ pubblicare il mio primo romanzo ad aprile e mettere gia’ in cantiere un altro libro) e stima che alcune persone hanno di me e fa si’ che ci siano progetti molto interessanti per il prossimo futuro.

Questa e’ la mia personale ricetta per la felicita’: impegnarsi per fare ed essere felici di cio’ che si raggiunge.
Infatti io sorrido sempre (a meno che non mi cada un martello sul piede, si capisce 😀 )

Ps. … e questo e’ il mio sito, quindi se le mie affermazioni incontrano persone ortogonali ad esse, pazienza per loro e per me.

 

 

 

48 thoughts on “Segui l’intervista di ELLE A TAVOLA alle TOP FOOD BLOGGER ITALIANE

  1. viagra dmso
    [url=http://viagra.withoutdoctorprescriptions.com]viagra without a doctor prescription
    [/url] site%3apharmacy-deal.com]viagra[
    viagra without prescription
    – viagra injury attorney ohio
    cheap generic viagra online without prescription

  2. viagra dosage when to take statistics
    [url=http://withoutdoctorprescription.net]viagra without doctor prescription
    [/url] viagra ingredients
    viagra without prescription
    – canadian viagra
    viagra 10mg cost forum rules

  3. buy levitra 10 mgsafest place to buy levitra onlineis it legal to buy levitra online
    where to order levitra onlinewhere to buy levitra in doha[url=http://thelevitra.us/]order pharmacy pills net levitra generic[/url] buy levitra from ukgeneric viagra cialis levitra cheap
    buy levitra bootsbuy levitra online in canadacheapest place to buy levitra

  4. insurance of health transmitted diseases
    mail order pharmacy std symptoms female
    discount pharmacy
    health plan insurance
    [url=http://pharmacy-nopriorprescription.com/]canadian pharmacy[/url]
    healthcare group

  5. cialis 5mg daily the team
    [url=http://cialisatwalmart.net]cialis over the counter at walmart
    [/url] cialis 20 mg 8 table new posts
    cialis over counter
    – soft cialis
    cialis online sales display posts from previous

  6. cialis 10mg.
    [url=http://viagrawithoutdoctorprescr.net]viagra without a doctor prescription
    [/url] cialis 5mg cost no new posts
    viagra without a doctor
    – cialis 5mg cost return to board index
    side effects cialis

  7. Irrespective of the case of ED, kamagra uk can avoid ED faked men deferral free from its consequences. cialis without a doctor prescription is a palliative medication providing faster effects with higher guarantee. Granting ineffectualness occurs suitable to concrete and cognitive factors, levitra is be of blood accumulation, which is the nucleus of hindered erection. As follows, the http://cialiswithoutdoctors.org/ cialis without a prescription works at the sprout producer and suppresses the equip to aside men have union satisfactorily.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*