Rooftop con Martini e Tonic a Milano insieme a Matteo Falcon

Sali su un palazzo e ti cambia la prospettiva; che tu sia da solo o in compagnia, bere qualcosa guardando la citta’ dall’alto e’ sempre bello: rooftop is better, ed e’ per questo che esiste la Terrazza Martini a Milano, dove si puo’ godersi un Martini e Tonic.
La fortuna della location, architettonicamente parlando?
Il fatto di non avere palazzi alti attorno e di potersi affacciare sulle guglie del Duomo.
La vita e’ fatta di emozioni, e il tramonto e’ una di esse: io,  Milanese di adozione per motivi di studio, ma Ligure di nascita e vissuto a lungo in montagna, trovo bellissima ogni occasione per staccarsi dalla pianura.

Martini e’ un brand che non ha bisogno di presentazioni, nemmeno per i suoi colori, che sono universalmente riconoscibili, ma credo sia il non dormire sugli allori e sulle posizioni acquisite che fa di un marchio un grande marchio.

Ecco quindi che si lancia un nuovo drink per l’estate: il Martini e Tonic.

E’ alcolico quel minimo da toglierti la voglia, leggero quanto basta per consentirti di berlo anche se fa caldo.
Anzi: proprio perche’ fa caldo e lui si presenta con tanto ghiaccio e un bel colore.

Due parole sull’evento (intanto si trova tutto sul sito di Martini): e’ partito da poco il Martini #playwithtime Tour alla ricerca dell’aperitivo perfetto che portera’il Martini e tonic nelle maggiori citta’ italiane. 

 

Quattro blogger seguono l’evento:

Andrea Cavallo Perin, torinese, viaggiatore: non rinucia mai ai social network, grazie ai quali ha condotto l’interessante esperimento di andare da Torino a Capo Passero a costo zero.
Narrera’ del viaggio alla ricerca dell’apertivo perfetto.

Anfisa Letyago, che dalla Siberia approda a Napoli: Dj di matrice House, parlera’ della musica che mai deve mancare per completare un aperitivo.

Enrico Balsamo, attore: incarnera’ la convivialita’ e la giocosita’ dell’aperitivo perfetto.
E’ anche ventriloquo, quindi e’ imprescindibile aspettarsi scherzi e risate.

E’ la prova vivente che da lava tazzine in un bar della Riviera Ligure si puo’ diventare barman acrobatico.

Giulia Arena, conduttrice di La7 e Miss Italia 2013, la bellezza e la moda secondo Martini: trendy, simpatica, semplice e colta perche’ si laureera’ a breve in Giurisprudenza.

giulia arena

 

Non sempre il bicchiere in mano risponde infatti all’esigenza di ingurgitare alcool cosi’ tout court, ma e’ anzi la parte conviviale e di durata nel tempo ad avere il ruolo predominante.
Per questo, specie in estate, si puo’ star leggeri, per non perdersi nemmeno un istante della serata e della compagnia.
Del resto, hai mai visto qualcuno farsi un aperitivo da solo?
Il contorno -e non sto parlando degli stuzzichini- gioca il ruolo del miglior attore non protagonista.

E quindi quali sono gli ingredienti di un aperitivo perfetto?

Martini

Nel caso di martedi scorso sulla Terrazza Martini a Milano il cast era composto da quattro star di eguale grandezza:

  • tempo
  • viaggio
  • condivisione
  • bellezza

Il tempo e’ cio’ che a volte ci manca, ma al tramonto possiamo ritagliarcelo davanti a un bicchiere, che e’ il pretesto per un viaggio tra i sapori e le parole.
Gia’, perche’ non dimentichiamo che e’ attraverso il dialogo, lo scambio e la condivisione con gli amici che i nostri momenti belli restano a lungo nella memoria.
Tutto questo e’ bellezza della vita, fatta di tante piccole cose piacevoli che si inframezzano per fortuna (e anche un po’ per voler nostro) in tutto quello che ci capita ogni giorno.

Torniamo a noi: tre bartender speciali dietro il bancone ci hanno preparato il Martini e Tonic declinandolo in tutte le sue varianti.
Pare che questo sia, storicamente, il cocktail piu’ antico, che riscopre l’abitudine torinese -datata 1963- di allungare il vermouth con l’acqua tonica.
Uno dei tre era solo Miss Italia 2013, al secolo Giulia Arena, e abbiamo gia’ detto tutto.
“Bisogna mettersi in gioco -ha confessato- e io ad esempio ho vinto a Miss Italia perche’ parlo tanto”
Anche un registratore parla tanto, quindi forse non ha rivelato tutti gli ingredienti della vittoria… 😀

Come ha preparato il Martini e Tonic la nostra Giulia?
Come va fatto.

  • metti parecchio ghiaccio nel balloon
  • fallo roteare bene fin che non sara’ appannato
  • aggiungi dell’altro ghiaccio
  • versa una parte di Martini e una di tonica
  • mescola da sotto in su per non togliere gas al tuo Martini tonic: mescolato e non agitato, con buona pace di James Bond!

E se volessi guarnirlo?

Il barman Adriano ci ha dato tre indicazioni:

  • con Martini Bianco aggiungi una zest di lime (no, non usare il limone: non e’ la stessa cosa e il lime ormai si trova ovunque!
  • con Martini rosé usa una zest di pompelmo rosa 
  • con Martini Rosso usa una zest di arancia tarocco

Il resto lo fanno il tramonto, la musica, la compagnia… Milano vista dall’alto, ma anche Genova o Roma o dove ti trovi: cambia punto di vista e avrai l’ingrediente in piu’, perche’ un vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre, ma avere nuovi occhi, come recita il tatuaggio di Giulia Arena, che riporta una frase di Marcel Proust.

À la prochaine…

MatteoFalcon

martini e tonic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*