Serata di primavera nel piatto con prosecco Dogarina

Ci siamo, ormai: la serata di primavera da me inizia a mostrarsi cosi’, con l’arancione del cielo al tramonto, il verde tenero dei prati ben irrorati dal disgelo e il ciuffo bianco delle montagne sullo sfondo, ancora cariche di neve, cosi’ bella che va festeggiata con un Prosecco Dogarina.

Inizia gia’ ad essere impellente la necessita’ di fare passeggiate e di mangiare cibi freschi, stuzzicanti ma leggeri.
Di solito io “sento” la primavera quando mi viene voglia di frittatine e di cibi verdi.
La chiamo “voglia di cipollotti”, ma vi prego di non ridere!
Cosi’ ieri ho pensato che un bel risotto verde pisello fosse perfetto, e mi sono messa all’opera.

Ci vuole davvero poco impegno e il risultato e’ molto gradevole.
La considero una specie di rivisitazione del piatto tradizionale veneto “risi e bisi” in versione vegetariana e quindi anche light, ma assolutamente sfiziosa.
Incominciamo?

INGREDIENTI

riso arborio: q.b. a seconda dei commensali. (una buona regola e’ quella della nonna: un pugno a persona, che poi sono circa80 g)

1 tazza di piselli (se li trovate freschi sono perfetti, altrimenti usate quelli surgelati.
I piselli in scatola hanno un sapore completamente diverso, che non “sa” di fresco, quindi non sono adatti)

1 carota media

1 cipollotto fresco tritato

1 noce di burro

crême fraiche: 1 cucchaio per ogni commensale. Se non la trovate (c’e’ solo in alcuni supermercati) mescolate yogurt greco e panna liquida fresca

2 bicchieri di prosecco Dogarina

sale, pepe, brodo vegetale, olio extravergine di oliva, zenzero grattugiato q.b.

PROCEDIMENTO

1. Rosolate delicatamente il cipollotto nel burro, facendo in modo che diventi trasparente senza bruciare e poi aggiungete il riso

2. Sfumate con un po’ di prosecco mentre mescolate e poi portate a cottura aggiungendo alternativamente prosecco e brodo vegetale: se volete un sapore piu’ intenso di prosecco, aggiungetene di piu’.

3. Nel frattempo sbollentate appena i piselli (bastano pochissimi minuti) in acqua e poi scolateli: e’ importante che la verdura verde sia lessata sempre a pentola scoperta, altrimenti il colore risulta meno brillante

4. Fate lo stesso con la carota, che impieghera’ piu’ tempo a lessare.

5. Mettete nel boccale del mixer ad immersione i piselli, mezza tazza d’acqua fredda, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e pepe e frullate tutto, poi assaggiate e regolate il sale e il pepe e mettete da parte la crema ottenuta, che non dovra’ esser troppo liquida.

6. Nel boccale, dopo aver tolto la crema di piselli e averlo lavato, mettete ora la carota, 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, 1/3 di bicchiere d’acqua (regolatevi a occhio, in modo che la crema risulti densa) e un pizzico di zenzero grattugiato, salando, e poi frullate.

7. Quando il riso e’ quasi cotto aggiungete in padella la crema di piselli, date una rimescolata veloce, regolate sale e pepe e spegnete: il colore sarà’ spettacolare!

8. Servite il riso con ciuffi di crema di carote e al centro un bel cucchiaio di crême fraiche o, se non la trovate, un cucchiaio di yogurt greco misto a panna liquida fresca

Naturalmente abbinate il piatto con prosecco Dogarina, lo stesso che avete usato per il risotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*