Pappa col pomodoro

 

Ieri sera ho preparato qualcosa che col solo colore mette allegria: la pappa col pomodoro, piatto facilissimo, economico, veloce.
L’ho lasciata un po’ piu’ liquida, altrimenti mia mamma non la mangia (e’ noiosissima sui cibi!)
Ovviamente non sono toscana, quindi di sicuro ho molto da imparare, ma non mi pare che sia venuta male.

Ve la ricordate, Rita Pavone che cantava la famosa canzone?
Cliccate QUIc’e’ il pezzo, per i nostalgici e per i giovanissimi, che non l’hanno mai sentito.

Mio figlio e’ arrivato in cucina e ha guardato il piatto un po’ sorpreso, perche’ non l’aveva mai mangiata prima, e dopo due cucchiai ha detto: “Adesso capisco perche’ Giamburrasca la voleva sempre!”… mi sono ricordata che il Giornalino di Giamburrasca e’ stato uno dei miei preferiti, da ragazzina, un secolo o due fa: credo di averlo consumato a furia di leggere e rileggere le avventure di Giannino, dell’Avvocato Maralli, del Direttore Muscolo!

Insomma, smettendo di divagare, vi diro’: la pappa col pomodoro e’ saporitissima, economica, non ha bisogno di nessuna preparazione complicata, a parte il tempo di cottura) e poi, come dicevo, mette allegria col solo colore, per non parlar del profumo.

Non me ne vogliano i toscani doc se pubblico sul mio blog una ricetta della loro tradizione: oggigiorno e’ meno diffusa di un tempo, e quindi va ricordata.
Inoltre La Masca in Cucina non e’ un posto dove si insegna qualcosa (non mi permetterei mai), ma un diario dove si annotano gli eventi culinari di ogni giorno a casa mia.
E poi, scavando indietro, sono Genovese, ma anche un po’ Toscana: la mia famiglia discende da quei Pisani che furono sconfitti dai Genovesi nel 1284 presso la Meloria, e tradotti a Genova in prigionia…
😀

INGREDIENTI per 2-3 persone

6 fette di pane bianco raffermo (toscano, possibilmente, o altro a fetta larga: io ho usato alcune fette del mio Pane Polka)

4 pomodori maturi freschi, spellati

1 barattolo da 350 g della mia passata densa di pomodoro fatta in casa

2 spicchi d’aglio

sale, pepe, brodo vegetale, foglie di basilico q.b.

PROCEDIMENTO

1. Dopo aver leggermente tostato il pane, per far asciugare l’eventuale umidita’ residua, strofinarlo con l’aglio

2. Mettere le fette in una pentola larga e coprirle con la passata di pomodoro e i pomodori spellati (dopo un tuffo in acqua bollente) e tagliati a pezzi: si disferanno da soli cuocendo

3. Salare, fare una spolverata di basilico tritato e mettere in pentola anche i due spicchi d’aglio, che poi saranno tolti prima di impiattare, per cui per facilitarvi il compito potete infilzarli con uno stecchino), coprire con brodo vegetale leggero e cuocere per almeno 40 minuti

4. Rimescolare ogni tanto per impedire che il pane si attacchi sul fondo della pentola, e rompere i pezzi piu’ grossi: alla fine deve risultare una zuppa piuttosto denso, per cui la maggior parte del liquido deve evaporare

5. Trascorso il tempo controllare il sale, aggiungere del pepe (o del peperoncino, se non siete allergici come me), togliere gli spicchi d’aglio e impiattare, irrorando d’olio e decorando con foglie di basilico fresco

W LA PAPPA COL POMODORO!

 

2 thoughts on “Pappa col pomodoro

  1. Yesterday, while I was at work, my cousin stole my apple ipad and tested to see
    if it can survive a 30 foot drop, just so she can be a youtube
    sensation. My apple ipad is now broken and she has 83 views.

    I know this is totally off topic but I had to share it with someone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*