Crostatine di grano saraceno con crema di cipolle e genepi’

 

Le crostatine di grano saraceno con crema di cipolle e genepi’ sono decisamente adatte per un antipasto insolito e fortemente legato al territorio cuneese: semplicissime e sfiziose.
Accompagnate da un’insalata, posso costituire anche un piatto unico che si puo’ preparare in anticipo e consumare velocemente.
Le ho provate dopo aver sperimentato una pasta brisée di grano saraceno, ricotta Seirass e formaggio Castelmagno molto buona, che e’ piaciuta a noi e agli ospiti.
La farina di grano saraceno ha un sapore particolare, che non passa inosservato, ed e’ da sempre usato nella cucina montana (lo ritroviamo anche nei pizzoccheri lombardi), perche’ e’ una pianta che non teme il gelo.
Senza glutine, e’ indicata per i celiaci.

Vediamo quindi come preparare le crostatine.

INGREDIENTI per 3 persone

pasta brisée di grano saraceno, ricotta Seirass e formaggio Castelmagno (piu’ sotto la ricetta passo-passo)

1 cipolla bianca grande, finemente affettata

latte, panna liquida fresca, sale, pepe, burro oppure olio: q.b.

genepi’ (liquore ricavato dall’omonima, aromatica pianta alpina): 1 cucchiaio o due

PROCEDIMENTO per la pasta brisée al Castelmagno: 

INGREDIENTI

220 g di farina di grano saraceno + un po’ per la spianatoia

200 g di ricotta Seirass

100 g di burro Occelli (iio uso solo quello: sa di montagnaéé)

2 cucchiai di formaggio Castelmagno sbriciolato finemente (Occelli, ovviamente)

1 pizzico di sale

1. Impastare tutti gli ingredienti per confezionare la pasta brisée, fino ad ottenere un composto bello morbido ed omogeneo, che si stacchi dalla spianatoia e dalle mani. In teoria non dovrebbe esserci bisogno di aggiungere altra farina di grano saraceno, ma poiche’ la vostra puo’ esser piu’ o meno umida di un’altra, calcolate di aggiungerne eventualmente un cucchiaio se l’impasto risultasse leggermente appiccicoso.

2. Ricavarne un panetto, coprirlo di pellicola e riporlo in frigo

3. Dopo 1 ora e mezza almeno prelevare il panetto, dividerlo in 3 parti, sovrapporle e allargarle col mattarello.
A differenza della sfoglia e della pasta brisée fatta con la farina di grano, questa pasta brisée di grano saraceno tende a rompersi, se lavorata troppo sottile, ma la si ricompone assai facilmente premendo con le dita

4. Ripetere l’operazione qui sopra descritta per 3 o 4 volte, girando i pezzi e non sovrapponendoli sempre nello stesso verso

5. Coprire di pellicola e riporre in frigo per piu’ di mezz’ora (avevo premura ed ho aspettato solo 40 minuti, ma credo che un’ora possa far bene!)

6. Imburrare la teglia che si intende usare, prelevare la quantita’ di impasto che si ritiene sufficiente, e stenderlo sulla spianatoia infarinata, agendo col mattarello.
Non preoccupatevi se la pasta brisée, tirata sottile, tende a rompersi, perche’ potrete posizionarla nella teglia, rappezzarla e congiungerla, e in cottura tutto andra’ a posto e non si notera’

7. Farcire a piacere ed infornare a 220 gradi fin che non apparira’ croccante.

E adesso le crostatine al genepi’!

1.  Stufare in poco burro (oppure olio) la cipolla, eventualmente aggiungendo pochissima acqua per non farla bruciare

2. Accendere il forno a 200 gradi

3. Nel boccale del mixer mettere la cipolla stufata e leggermente raffreddata, latte e panna q.b. per creare una crema abbastanza densa (per la percentuale di latte e panna vedete voi, a seconda della vostra dieta!) e frullare tutto, aggiungendo il genepi’ per aromatizzare

4. Salare e pepare

5. Foderare con la pasta brisée delle mini tortiere imburrate e versarvi la crema, ripiegando poi i bordi di pasta verso l’interno

6. Infornare fin che la crema non inizia a dorare e la pasta non appare cotta e croccante in superficie

 

One thought on “Crostatine di grano saraceno con crema di cipolle e genepi’

  1. Kamagra Gel France [url=http://cialtobuy.com ]viagra cialis[/url] Amoxicillin Tr K Clv Tasan
    Mutuabile Finasteride Propecia Priligy Da 30 O 60 Can Amoxil Expire
    552 Free Albuterol Inhaler Samples viagra cialis Amoxicillin No Prescription

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*