Che successo Mille Luci nel Piatto 2015 a Cuneo e che felicita’ averne fatto parte!

 

Non vorrei cominciare con una frase in inglese, ma oggi piu’ che mai cade a fagiolo un bel only the brave: Mille Luci nel Piatto, la cena che ha avuto luogo a Cuneo in via Roma il 4 luglio 2015 sotto le luci dell’Illuminata e’ stata un successo al di la’ di cio’ che immaginavano i dubbiosi e al di la’ di cio’ che gli organizzatori prudentemente speravano.

Bisogna sempre credere nelle proprie potenzialita’, inseguire i sogni e perseguire le idee.

Volete fatti, non parole?
Va bene.
I 540 coperti sono un fatto.
Aver registrato il tutto esaurito per Mille Luci nel Piatto gia’ al mercoledi e’ un fatto.
I sorrisi e le visite che continuate a fare alla pagina su Fb e al profilo Instagram sono un fatto.
La felicita’ e la soddisfazione dei “10 ristoratori uniti” di MangiArti sono un fatto.
Illuminata, una manifestazione di luci e colori innovativa per Cuneo e il Piemonte, e’ piaciuta e piace e questo e’ un fatto.

E, nel mio piccolo, l’aver fatto parte del “carrozzone” lo considero un fatto, e pure grande: quando ti chiedono di dare il tuo contributo hai mille aspettative -principalmente nei confronti di te stessa- e anche dei timori, perche’ se e’ vero che in caso di successo il merito non e’ certamente tuo -ma puoi sicuramente esser certa che il tuo contributo e’ andato a segno- se l’impresa fallisce ti senti inadeguata e insufficiente, e questo non e’ mai bello.

Piu’ o meno lo stesso pensiero lo esprimevano gli occhi dei ristoratori che ho intervistato due settimane fa: tanta voglia di fare, mille aspettative, ma anche timore che la risposta non venisse.
Era un timore piccolo, nascosto in un’angolo, tremebondo per il solo fatto di esistere, ma c’era e sarebbe stato irresponsabile che non ci fosse.

E invece bisogna osare, come si e’ fatto per Mille Luci nel Piatto.

Non appena le luci di ILLUMINATA sono state state montate, la voglia di esserci alla grande ha preso un po’ tutti, ed ecco che gia’ mercoledi’ i biglietti erano tutti venduti e la gente continuava a telefonare, chiedere, sperare di trovare un posto: l’effetto “valanga” degli ultimi giorni -che chi lavora nel settore dell’accoglienza conosce bene- non e’ mancato, fino a decretare il pienone.

Personalmente non ero presente alla cena, in quanto da mesi avevo prenotato un volo in occasione dei 25 anni di matrimonio (30-6-1990) ma c’era il mio collaboratore MatteoFalcon, pronto al pezzo e sui social network fin dal primissimo pomeriggio.

Ha assistito alla sfilata storica, molto bella nella splendida cornice medioevale di via Roma.

Inoltre MatteoFalcon ha parlato coi ristoratori e con Paolo Armando (lo conoscete, vero? La Tigre di Cuneo, quarto classificata a Masterchef 2014, ma vincitore morale della trasmissione) e poi mi ha raccontato live su Skipe.

paolo armando
A volte amo davvero la rete: certo, ci lavoro ogni giorno per molte ore e quindi mi stressa anche un po’, ma avere informazioni cosi’ di prima mano e sul momento, ricevere foto da postare mentre cammino all’altro capo del mondo mi piace e mi rassicura di poter fare bene cio’ che mi sono prefissata.
Diciamo che mi sentivo presente lo stesso e all’opera con tutti gli altri.

Considerate che ricevevo anche gli aggiornamenti live dei Fotografi Ambulanti, i due amici di Roma che sono stati infaticabili nel fotografare, condividere, postare e cercare di catturare l’attimo, l’espressione, l’emozione dei ristoratori all’opera, rinunciando perfino alla tavola per stare vicino alle brigate in cucina.

Volevo fare un articolo a parte su di loro e su Silvia De Lucas e Lara Tedesco che mi hanno dato non una mano, ma 100, ma credo sia doveroso citarli gia’ qui per la loro abnegazione e per l’entusiasmo infinito che hanno riversato nella due giorni di Cuneo!

Ho capito fin da laggiu’ a Boston che nel pre-Mille Luci nel Piatto c’era un’atmosfera da Prove Cronometrate per le Qualificazioni del Gran Premio di Formula1: concentrazione, controllo perche’ niente andasse storto, precisione, lavoro di squadra ai massimi livelli con affiatamento totale.

Il menu era senza dubbio molto allettante e lo trovate cliccando QUI.

Ma… le gomme per un evento del genere le mettereste slick o da pioggia?
Difficile prevedere il tempo ai primi di luglio in una citta’ cosi’ ai piedi delle Alpi… e infatti meno di mezz’ora prima dell’inizio della cena ecco scatenarsi un vento fortissimo, mentre si sentono i tuoni in lontananza.
Fuori i teloni di plastica per coprire tutto, e di corsa!
Pero’ non basta.
Il vento fa sbattere i teli come la randa di una barca e i bicchieri la’ sotto si rovesciano: e allora tutti a tenerli fermi, aggrappati ad essi come se fossero il winch in Coppa America, tutti a sperare che smetta!
E’ un bel lavoro di squadra anche questo, che include il non lasciarsi scoraggiare ed essere ottimisti.
Non oso immaginare i pensieri di chi era pronto a sedersi a tavola, ma… only the brave!
E infatti, alle 20.20 circa il vento si placa, il cielo si rasserena e la cena ha inizio.

mille luci nel piatto

Vorrei citarvi le parole di MatteoFalcon, sintetiche ed efficaci: “Servizio impeccabile, piatti ottimi -che arrivavano caldi e ben presentati- vino a fiumi senza economia e il sommelier a disposizione“.

mille luci nel piatto

Avete letto la comunicazione informale e stringata che ho ricevuto per prima cosa al telefono, ma credo riassuma bene una serata perfetta, in cui la qualita’ dell’offerta e del servizio hanno messo in luce il meglio della ristorazione artigiana di Cuneo.
MangiArti.

Terminata la cena, i commensali si sono spostati all’imbocco di via Roma, proprio dove si apre su Piazza Galimberti (sapevate che e’ una delle piazze piu’ grandi d’Italia?) per lo spettacolo di ILLUMINATA: luci e colori a tempo di musica, con un repertorio che andava dai Queen a Se Chanto, inno della Nazione Occitana, bellissimo e commovente canto.
Se Chanto e’ un colpo basso, bassissimo: sei li’ con la pianta di stelle alpine in mano, dono degli Alpini di Cuneo, e quando le note si levano nell’aria prova a non farti prendere dalla commozione, se ci riesci!

11659343_1439700979672285_674887848496133629_n

Ecco… avrei voluto esserci per Se Chanto, ma fortunatamente ho la registrazione, che ho inserito nella pagina Facebook di Mille Luci nel Piatto, e quindi ve la offro volentieri:

CLICCATE QUI

Avete visto? Avete sentito?
Ecco: adesso lo so per certo.
Sono sicura che se non eravate presenti l’anno prossimo vorrete esserci anche Voi e che se ci siete stati quest’anno non potrete piu’ mancare in futuro.
Percio’ a Mille Luci nel Piatto 2016!
Grazie ai Ristoratori Artigiani di Cuneo per aver creato una cena cosi’ magica.

Giorgio Manuello-CONVIVIUM

Beppe Lucia-OSTERIA DELLA CHIOCCIOLA

Matteo Prato-OSTERIA DUE GRAPPOLI

Marco Bertorello-OSTERIA SENZA FRETTA

Gianmaria Rossi RISTORANTE 4 CIANCE

Stefania Calandri-RISTORANTE LOVERA

Bruno-RISTORANTE SAN MICHELE

Paolo Rosa-RISTORANTE TORRISMONDI

Davide Rabbia-TRATTORIA ROMA – Via Roma, 14 – 12100 Cuneo

Ezio Damiano –TRATTORIA NUOVO ZUAVO

 

Complimenti da tutti e anche da

Silvia, #storytellerdiCuneo

23 thoughts on “Che successo Mille Luci nel Piatto 2015 a Cuneo e che felicita’ averne fatto parte!

  1. Pingback: DMPK Assays
  2. Pingback: UK Chat
  3. Pingback: claw
  4. Pingback: tutorialcup
  5. Pingback: image
  6. Pingback: telefoonhoesjes
  7. Pingback: iq iq
  8. Pingback: check my source
  9. Pingback: buy winstrol
  10. Pingback: krwawienie
  11. Pingback: UK Chat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*