Mato: patate, porri, zucca, riso e formaggio

Dal Cuneese un piatto contadino, tipico delle Vallate Occitane Monregalesi: un rustico dall’anima chic!
Oggi vi propongo la Mato (in Occitano i termini femminili finiscono in “o”), gustosissima e nel contempo delicata, assolutamente sconosciuta ai piu’, cromaticamente molto elegante, che si può preparare in anticipo e infornare sul momento: un primo insolito o, se consumato in porzione piu’ abbondante, un robusto piatto unico.

Pur essendo composto di ingredienti poveri, la Mato e’ adatta anche ad una tavola elegante, specialissima se lo servirete in pirofile mono porzione.

 

INGREDIENTI
 

– 1 kg di patate, meglio se di Entraque

– 700 gr di zucca di Piozzo, se potete, oppure Mantovana

– 1 porro di Cervere, abbastanza grosso o, in estate, qualche cipollotto fresco
 

– 150 gr circa di Raschera (formaggio di alpeggio del Cuneese) – se non lo trovate, scegliete un formaggio di alpeggio della vostra zona, ma rigorosamente di latte vaccino, a pasta morbida

– 150 gr di riso

– 125 ml di panna liquida fresca

– 1 manciata di parmigiano reggiano grattugiato
 
– 2 fogliette di erba di San Pietro o, se non la trovate (e’ un’erba
spontanea, non facile da trovare dal verduriere), di salvia.

 

– burro, noce moscata, sale e pepe q.b.

 

 
PROCEDIMENTO
 

1. Sbucciare e far lessare le  patate

 
2. Tagliare la zucca a quadretti piccoli
 
3. Stufare nel burro la zucca, aggiungendo un po’ di sale oppure un goccio di brodo vegetale.
 
4. Soffriggere nel burro il porro sottilmente affettato, aiutandosi con un pochino di brodo vegetale
 
5. Lessare in acqua salata il riso.
 
6. In una terrina schiacciare le patate e mescolarle con i porri, aggiungendo meta’ della panna liquida; regolare di sale, pepe e noce moscata ed aggiungere l’erba di San Pietro tritata, oppure la salvia, ma proprio poca, perche’ il sapore e’ parecchio intenso.
 
7. Mescolare la zucca stufata al riso lessato e aggiungere il formaggio Raschera a pezzetti, o un altro formaggio vaccino d’alpeggio, a pasta morbida.
 
8. Disporre in una teglia imburrata uno strato di patate e porri, uno di riso e zucca e un secondo strato di patate e porri, rifinendo con un’abbondante manciata di parmigiano reggiano grattugiato e fiocchetti di burro
 

9. Infornare a forno caldissimo per 30 minuti, all’inizio con un coperchio, e scoprire a meta’ cottura, lasciando in forno fin che non si sia formata una bella crosticina dorata.

II profumo dei singoli componenti e’ già invitante prima di infornare, e il risultato e’ garantito!
 
Se attenderete 10 minuti prima di servire, avrete maggiori chance che le fette non si disfino (spostatele con una paletta larga), e si notino bene gli strati di colore alternato.
 
 
ABBINAMENTO COL VINO
 

Per completezza,  aggiungerei un bicchiere di Favorita delle Langhe, bianco frizzantino ed aromatico.

 

 
 
 
 
 

21 thoughts on “Mato: patate, porri, zucca, riso e formaggio

  1. Grazie, carissima!
    Sai, io lavoro in veranda, si’, ma… e’ completamente chiusa da vetri doppi e d e’ riscaldata! Se no, a 1000 m di quota, altro che monson!!!!!
    Altre foto invece le ho fatte al mare, in estate, e li’ era facile (doveroso, direi) lavorare fuori!
    Domanttina vado a ficcanasare il tuo blog, di nuovo.
    Buona notte!
    🙂

  2. Pingback: DMPK Testing
  3. Pingback: cpns 2018
  4. Pingback: Diyala
  5. Pingback: GVK biosciences
  6. Pingback: PK CRO
  7. Pingback: xxx
  8. Pingback: 主页1
  9. Pingback: satta king
  10. Pingback: buy tren acetate
  11. Pingback: prime account csgo
  12. Pingback: DMPK Outsourcing
  13. Pingback: website

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*