Liquore all’arancia

Slide1

La mia personale versione, sia del limoncello che del liquore all’arancia (o arancino)  e’ poco dolce, in quanto prevede meno zucchero di quel che normalmente si mette: in questo modo ho notato che si esaltano le proprieta’ digestive, si puo’ utilizzare il liquore nella preparazione di cibi anche agrodolci e l’aroma risalta maggiormente

INGREDIENTI
1 litro di alcool alimentare purissimo
1 kg di arance, non trattate
500 gr di zucchero
1 litro di acqua
PROCEDIMENTO
1. Prelevare la bucciaa arancione, senza intaccare la sottostante pellicina, che e’ amara.

Per non impazzire ed impiegare troppo tempo in questa operazione, munitevi dell’apposito attrezzo pela agrumi (10 euro spesi bene!): e’ un piccolo raschietto bucherellato per svolgere un ottimo e veloce lavoro.

Slide1

2. Versate l’alcool in un vaso di vetro o ceramica a tenuta ermetica ed aggiungetevi le scorzette: chiudete e lasciate riposare per 10 giorni, scrollando delicatamente il vaso una volta al giorno.
3. Il decimo giorno scaldate l’acqua con lo zucchero sul fornello: non e’ necessario fare uno sciroppo, basta che tutto lo zucchero si sciolga.
4. Farla raffreddare, poi mescolarla in un contenitore con l’alcool, privato delle scorze di arancia e ben filtrato con una pezzuola a trama finissima.
5. Versare in bottiglia e conservare in luogo fresco e buio, iniziando a consumare il liquore dopo almeno una settimana.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*