Lasagne pizzate alla nduja

 

Nate per esperimento e piaciute molto in casa, queste lasagne pizzate sono davvero stuzzicanti

Perché pizzate?
Perché sanno di pomodoro, basilico, origano, cappero e formaggio, come una pizza.
Non c’è besciamella e l’olio e’ poco per cui, senza essere dietetiche, sono comunque abbastanza leggere.
Di sicuro sono sfiziosissime
Con questa ricetta mi aggrego alla giornata del 6 gennaio del CALENDARIO DEL CIBO ITALIANO di Aifb, perche; alla Befana si mangiano le lasagne (Epifania, bianca lasania… cosi’ dice, storpiando un po’ l’italiano, un famoso detto popolare)

😀

INGREDIENTI per 3 persone

Pasta all’uovo da cui ricavare lasagne  oppure lasagne pronte – la quantità dipende dal numero dei commensali: per 3 può bastare una busta di lasagne pronte, ovvero circa 300 G di pasta fatta in casa

Passata di pomodoro fatta in casa oppure comprata, a vostra scelta
1 mozzarella

2 o 3 cucchiai di stracchino

2 cucchiai di latte un po’ salato

2 cucchiai di nduja

2 cucchiai di capperi (preferisco quelli sotto sale)

Olio, sale, pepe, aglio, origano e basilico tritati q.b.

PROCEDIMENTO

1. Preparare un trito di aglio ed erbe aromatiche e rosolatelo leggermente in pentola con un filo d’olio e la nduja aggiungendo la passata di pomodoro, il sale e il pepe

2. In una ciotola mescolare lo stracchino e il latte, creando una crema, e aggiungervi la mozzarella a pezzetti piccolissimi, amalgamando bene tutto

3. Spegnere il fuoco sotto la passata e aggiungere i capperi ben tritati, rimescolando

4. Scaldare il forno ad elevata temperatura

5. Velare il fondo della teglia da forno con un cucchiaio di passata

6. Disporre nella teglia:
– uno strato di lasagne
– alcuni cucchiai di passata
– alcuni cucchiai di formaggio

7. Ripetere l’operazione fin che si hanno lasagne, completando con lo strato di passata e formaggio

8. Decorare con capperi interi

9. Infornare fin che le lasagne non siano dorate

NOTA: non serve neppure aggiungere olio sulla superficie delle lasagne.

2 thoughts on “Lasagne pizzate alla nduja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*