Il Convivium e Giorgio, l’artista in cucina

Idee e freschezza da terzo millennio nel rispetto della tradizione gastronomica Cuneese: al Convivum di Giorgio Manuello troverete tutto questo.
Anzi, no: conoscerete anche un ristoratore artigiano di MangiArti, uno di quelli che a parte le materie prime -che per forza deve comprare- il resto lo fa da se’, pane, grissini e dolci inclusi.
Ve ne avevamo parlato gia’ lo scorso anno (QUI l’articolo) e oggi vi racconteremo di piu’.

convivium

Se ci pensate non e’ banale, perche’ spesso capiti in ristoranti dove non mangi male, ma i dettagli sono lasciati alla grande distribuzione, il che e’ molto triste.
Una panna cotta che “sa di pacchetto” e’ uno scivolone mica da poco.
Con i ristoratori artigiani di Cuneo non succede e vai sul sicuro.

Noi del Masca Team siamo andati a importunare Giorgio in cucina: sappiamo che ogni chef -o cuoco, come si dovrebbe dire secondo l’Accademia di Cucina Italiana- vede l’intruso in cucina come i marinai di un tempo vedevano le donne a bordo.
Una jattura e, soprattutto, una enorme perdita di tempo.

Ma sappiamo anche che i lettori sono curiosi di sapere come sia il dietro le quinte e quindi abbiamo osato proporci senza possibilita’ di appello: per fortuna Giorgio -al pari degli altri ristoratori di MangiArti- e’ gentile e quindi e’ stato facile.

L’ordine quasi chirurgico ci ha colpiti: avete presente quando cuciniamo a casa e la cucina sembra un campo di battaglia?
Ebbene: scordatevelo.
Chi e’ un professionista serio deve semplificarsi la vita, quindi sistema, ripone, organizza, pulisce gia’ prima di cominciare; non lavora sull’orlo del tavolo; non lascia in giro cose che non servono al momento.

E poi il profumo… abbiamo chiesto a Giorgio qual e’ l’ingrediente che non manca mai nella sua cucina, ma la risposta aleggiava gia’ nell’aria.

Oltre alla carne cruda -fiore all’occhiello della cucina del territorio, che Giorgio propone quest’anno sotto forma di poker di assaggi differenti- l’ingrediente nel cuore e’ li’ che profuma l’aria.

Basilico.
Meraviglioso basilico!
Siamo a un passo dalla Liguria e il basilico aggiunge freschezza alla cucina del Cuneese.

In effetti, su un piano di lavoro si sta stendendo una sfoglia di pasta fresca al basilico che solo a vederla fa venire l’acquolina, per ricavarne dei ravioli del plin farciti di mozzarella.
Ebbene: noi che li abbiamo dovuti assaggiare possiamo dirvi che erano assolutamente deliziosi.
Eccovi la foto, ma per il sapore dovrete proprio passare ad assaggiare!

plin_giorgio_convivium

Mentre lo tartassiamo di domande Giorgio continua a lavorare.
Ho personalmente l’impressione che sia un pochino timido e in ogni caso non e’ lo chef sboron-televisivo che ostenta, ma un solido professionista che dimostra sul campo, con i piatti, quanto vale.

Che ne dite ad esempio di una entrée costituita da fiori di zucca al vapore ripieni di crema di ricotta Seirass ed erbette  e completata da un fiore in tempura?

convivium


Territorio, stagionalita’ dei prodotti e un pizzico di moderna internazionalita’ costituiscono davvero un mix accattivante.
Poco sopra avete visto la foto che lo stesso Giorgio ci ha regalato e qui sotto ecco alcuni scatti durante la preparazione.

Che dirvi, cari Amici?

A Mille Luci nel Piatto 2016 Giorgio Manuello del Convivium sara’ in cucina con gli altri ristoratori, per offrirvi il meglio del territorio cuneese.
Che farete, starete a guardare o sarete pronti con tovagliolo e posate?
Per prenotare leggete il comunicato stampa di Conitours QUI.

2 thoughts on “Il Convivium e Giorgio, l’artista in cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*