Baci di dama alle nocciole

Baci di dama alle nocciole, perche’ la voglia di fare biscotti non mi e’ ancora passata: sarà il Natale… E se c’è un dolce che fa Natale, perché profuma tutta la casa mentre lo cuoci, e per di più  e’ buono come quello di pasticceria, e a volte anche di più’, quello e’ il Bacio di Dama.

Mia nonna li faceva ottimi, ma il suo quaderno con la ricetta e’ andato buttato con alcune sue cose (ahimè’) parecchi anni fa. Per fortuna ho un’amica che ne ha una altrettanto squisita, così non ho dovuto fare mille esperimenti: so da anni ormai che con questo procedimento vado “a colpo sicuro”.

Guest star: La nocciola delle Langhe, detta la “dolce e gentile”.

INGREDIENTI

100 gr di nocciole tostate

100 gr di farina bianca

70 gr di zucchero semolato

60 gr di burro

Con queste quantità’ si ottengono circa 30-33 dolcetti.

PROCEDIMENTO

1. Mettere nel mixer (uno bello resistente, perché il composto “impasta ” parecchio, per cui potrebbe rompere il motorino di un frullino poco potente o vecchiotto)  le nocciole, lo zucchero e il burro a pezzetti, e frullare tutto fino ad ottenere una sorta di crema. 2. Mescolare in una terrina la farina con la pasta di nocciole ottenuta e poi far riposare tutto in frigo, avvolgendo la pasta nella pellicola. La mia amica la lascia dentro 24 ore, ma io oggi avevo premura e mi sono limitata a due ore: il risultato e’ stato comunque positivo.

3. Scaldare il forno a 160 gradi

4. Fare delle palline piuttosto piccole (più’ o meno 1.5 cm di diametro). Non e’ facilissimo, perché a volte la pasta risulta friabile, ma ci si riesce, co pazienza. Posizionarle sulla placca del forno ( o su un tegame) foderata di carta forno, ed infornare. Non e’ necessario appiattire le palline sul lato che poggia sulla placca: si appiattiranno da sole, cuocendo.

5. Il tempo di cottura, come sempre, dipende dal forno. Si parla di circa 15 minuti, ma la regola empirica e’ questa: dapprima le palline si allargano un pochino e crescono di volume (alla fine saranno di diametro 2-2.5 cm), e poi imbiondiscono e si formano delle piccolissime crepe sulla superficie; ora sono pronte da sfornare. Una buona conferma e’ quella di sentire l’odore che inizia ad uscire dal forno.

6. Basta lasciarle raffreddare (ci vogliono solo pochi minuti) e nel frattempo si fonde a bagno maria del cioccolato fondente per incollarle tra loro.

Ora i Baci di Dama sono pronti. Potreste anche incollarli col cioccolato al latte, ma il fondente si sposa molto meglio con la nocciola, ed e’ anche una colla più’ resistente.

 

 

4 thoughts on “Baci di dama alle nocciole

    1. Il burro lo puoi aumentare, Gianna.
      Questa e’ la dose MINIMA per farli stare insieme.
      Se ne metti troppo, poi si “spatasciano” invece di restare a pallina, ma un pochino si puo’ ancora aggiungere.
      E poi…TU lo sai meglio di me!!!

    1. In effetti, e’vero. Infatti li abbiamo spazzolati in un batter d’occhio. Accidenti a Dukan… Eh eh eh!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*