Due ricette con la birra per un filetto di maiale eccezionale

Tenere un filetto di maiale nel congelatore non fa mai male: sai gia’ -appena lo compri- che, arrosto nei modi piu’ svariati ed accompagnato da patatine, ti salva il pranzo o la cena, facendoti fare anche bella figura in tavola.

filetto

Il maiale italiano fornisce una carne a filiera controllata e sicura; in provincia di Cuneo ci sono alcuni dei maggiori allevamenti presenti sul territorio nazionale.
E allora perche’ non utilizzare un prodotto a chilometri zero?
Ecco perche’ lo compro e lo cucino volentieri ed ho cosi’ tante ricette col maiale sul mio sito.
Quando ho letto che stava per partire la Settimana del Maiale nel Calendario del Cibo Italiano mi sono detta: qui gioco in casa!
Ambasciatore di questa settimana eccezionale e’ l’amico Corrado, del quale vi invito a seguire il BLOG.

Vi vorrei proporre quindi due delle mie preferite: leggendole vi verranno in mente moltissime varianti, per cui il consiglio e’ quello di seguire la vostra fantasia e -anche- di consulatre il mio blog alla sezione MAIALE.

FILETTO CON BIRRA, NOCCIOLE E MELATA DI ABETE

Iniziamo con tre ingredienti di casa a Cuneo: birra (abbiamo molti birrifici artigianali, tra cui i notissimi Anima, Baladin e Troll), nocciole (che dire… la tonda gentile delle Langhe e’ un cardine della nostra gastronomia!) e melata di abete, qualcosa che forse non tutti voi conoscete.

La melata e’ la secrezione di insetti che si nutrono di linfa invece di polline e viene prodotta in ambienti abbastanza ostili, come ad esempio le foreste di conifere, ove la fioritura scarseggia, ma in compenso e’ abbondante la linfa.
E’ dolce e molto aromatica.

INGREDIENTI

1 filetto intero di maiale, 1 cipolla, erbe aromatiche tritate, 33cl di birra a vostra scelta, 1 cucchiaio di trito di nocciole tostate, 1 cucchiaio di melata di abete (oppure miele aromatico, ad esempio di lavanda, sale, pepe, olio extravergine di olive, brodo di carne, latte q.b

PROCEDIMENTO

  1. Tritare cipolla, erbe aromatiche e nocciole e poi rosolare tutto
  2. Passare il filetto nella farina salata e pepata e rosolarlo nella padella del soffritto, bagnando con la birra poco alla volta
  3. Quando la birra sara’ evaporata, continure la cottura col brodo
  4. Il fondo di cottura deve consumare alquanto e il filetto deve essere ben cotto.
  5. Estrarlo dalla padella e affettarlo, coprendo poi con il fondo di cottura frullato col mixer insieme a due cucchiai di latte per creare una bella crema lucida.

NOTA: Come si fa a capire se la carne e’ cotta?
La si punge con uno spillone: se fuoriesce del liquido roseo e’ ancora cruda, se il liquido e’ trasparente e’ cotta, se non fuoriesce nulla forse e’ troppo asciutta, cioe’ troppo cotta

FILETTO ALLA BIRRA DI CASTAGNE CON VERDURE E CASTAGNE SCIROPPATE

Con un bel filetto di maiale avvolto nella pancetta si puo’ osare una cottura simile a quella del brasato, ma utilizzando la birra di castagne.
In provincia di Cuneo si producono birre artigianali molto buone e perfino una di castagne: l’avevo assaggiata molti anni fa in Corsica quando da noi era sconosciuta e gia’ mi era piaciuta allora.
E’ molto bello poterla trovare a chilometri zero.

Insieme alle verdure di cottura ho messo alcune castagne sciroppate per provare creare un mix tra l’amaro della birra e il dolce dello sciroppo.

INGREDIENTI

700 gr di filetto di maiale avvolto nella pancetta

1 spicchio d’aglio, 3 carote grosse e 1 cipolla rossa

6 castagne sciroppate

700 ml circa di birra di castagne

olio  e burro per soffriggere, sale, aglio, prezzemolo, pepe, rosmarino e alloro q.b.

PROCEDIMENTO

1. Marinate il filetto come fareste con un brasato, riponendolo in un contenitore alto e stretto insieme alle verdure tagliate a pezzetti, l’alloro, il rosmarino, il pepe e le castagne sciroppate

2. Ricoprite di birra e ponete al fresco per 5 ore almeno.

3. Estrarre la carne dal vaso, asciugatela e rosolatela con aglio e prezzemolo fino a doratura i

4. Tirate adesso fuori dalla marinatura le verdure, l’alloro e il rosmarino e mettete tutto in pentola a cuocerle insieme alla carne, mescolando, fin che non siano ammorbidite.

5. Salate e versate nella pentola meta’ della marinatura, facendo cuocere lentamente per almeno 40 minuti e aggiungendo pian piano la restante fin che la carne non inizi quasi a sobbollire.

6. Controllate bene la cottura dopo mezz’ora, pungendo la carne: se esce succo quasi bianco, la carne e’ cotta, mentre se esce roseo, dovete afrla cuocere ancora.

7. Prelevate una parte delle carote tenendoli al caldo insieme al filetto e frullare il resto del fondo di cottura.

8. Servite il filetto con la crema prima ottenuta e le carote a pezzi.

 

 

32 thoughts on “Due ricette con la birra per un filetto di maiale eccezionale

  1. Pingback: bandar bola
  2. Pingback: additional reading
  3. Pingback: Corporate Events
  4. Pingback: DMPK CROs
  5. Pingback: Coehumanl
  6. Pingback: forex advisor
  7. Pingback: guaranteedppc.com
  8. Pingback: !2ke
  9. Pingback: 검증사이트
  10. Pingback: 2uodiyala
  11. Pingback: tutorialcup
  12. Pingback: anadrol online
  13. Pingback: Aleksandar
  14. Pingback: boutique en ligne
  15. Pingback: tes cpns sma 2018
  16. Pingback: check my blog
  17. Pingback: fingering orgasm
  18. Pingback: i loved this
  19. Pingback: new casinos NZ
  20. Pingback: Printers in London

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*