Crostata soffice di crema e mirtilli

 

La genesi di questa crostata soffice di crema e mirtilli ve la devo proprio raccontare, cari Amici!
E’ una “torta della nonna” di quelle che piacciono a La Masca in Cucina.
Lo scorso fine settimana ho fatto un giro di due giorni in moto con mio marito e siamo saliti sulle Alpi del Cuneese (Colle dell’Agnello) per fare poi il Col d’Izoard e scendere a Briancon, dove abbiamo pernottato.
Il giorno seguente, dopo una camminata sui monti, ci siamo rifocillati in un rifugio dove, avendo chiesto dei croissant (che non avevano), siamo stati allettati da una crostata di mirtilli fatta in casa dalla proprietaria: come rifiutare?

Pochissimi secondi dopo la signora esce dalla cucina e ci porta una teglia rotonda enorme: ma pensa che la mangeremo tutta?
Invece arriva al tavolo e ci mostra quella meraviglia, dicendoci che il cuoco ha messo troppa crema pasticciera sotto alla marmellata di mirtilli, e che quindi quando lei taglia la fetta questa si squaglia troppo, per cui e’ impresentabile (anche se squisita) e percio’ ce la offre volentieri, se non ci offendiamo, ma senza pagare!

😀

Cosi’, chiacchierando chiacchierando, viene fuori la ricetta.

Appena scesa a valle mi precipito al locale supermercato e acquisto un barattolo di marmellata di mirtilli fatta propio li’ vicino, un po’ cara, ma deliziosa, e arrivata a casa provo la ricetta, utilizzando, come chicca, il burro Occelli, che e’ di montagna, di quella vera.
Tra l’altro, mi riservero’ di rifare la torta con la marmellata dei miei mirtilli, Monregalesi DOC!

Memore dell’esperienza della signora, ci ho messo meno crema: regolatevi facendo uno strato di 1 cm di liquido, non di piu’, non di meno.

Pronti? Via!

INGREDIENTI

250 g di farina

60 g di burro fuso

50 g di ricotta freschissima

1 uovo

120 g di zucchero (regolatevi a seconda di quanto vi piace il dolce, usando la quantita’ che mettereste in una normale crostata)

1/2 bustina di lievito per dolci e un pochino di latte (q.b.)

crema profumata al limone, abbastanza liquida: q.b.
(io la faccio con 1 uovo, 40 g di zucchero semolato, 160 ml di latte, 20 g di burro fuso, 1 cucchiaino circa di maizena, la scorza grattugiata di mezzo limone piccolo, oppure solo il succo di mezzo limone, se volete un sapore meno marcato)

marmellata di mirtilli q.b.

PROCEDIMENTO

1. Preparare la crema mentre si riscalda il forno a 180 gradi: basta frullare col frullatore ad immersione tutti gli ingredienti.
Se per caso userete una teglia molto grande, aumentate un po’ le dosi, rispettando le proporzioni

2. Mescolare in una terrina la farina col lievito e lo zucchero

3. Aggiungervi l’uovo, il burro fuso e impastare il tutto con un pochino di latte, quanto basta per creare una massa omogenea, morbida e soffice.

4. Imburrare bene una teglia (io ho usato una teglia in ceramica) e stendervi con le mani, per pressione, l’impasto, facendolo salire sui bordi (dovra’ contenere la crema)

5. Bucherellare il fondo con la forchetta, cosi’ non gonfia, e per sicurezza, aggiungervi i fagioli o le perline per la cottura alla cieca.
In realta’ io non li ho messi, e il dislivello tra il bordo e il fondo e’ rimasto lo stesso, per cui vedete voi!

6. Infornare per 7-10 minuti (meta’ cottura circa) e poi estrarre dal forno, liberare dai fagioli (o dalle perline) e farcire con la crema (rimescolatela di nuovo prima di versarla sulla base della torta)

7. Infornare fino a che la pasta della torta non sara’ cotta e la crema non sara’ solidificata in superficie, senza esser bruciata o troppo secca (eventualmente coprite dopo qualche minuto con della carta)

8. Quando la torta sara’ completamente fredda, estrarla dalla tortiera, metterla nel piatto di portata e spalmare un bello strato di marmellata di mirtilli sulla superficie della crema, che sara’ solida e quindi reggera’ la leggera pressione della spatola o del cucchiaio.

Fatemi sapere se vi piace!

Buona lettura e miglior cucina
con La Masca in Cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*