Condominio di matti – EPISODIO 9

 

 

Tu prova a parcheggiare nel posto condominiale, che e’ per molti, ma non per tutti, e capirai perche’ in Africa la gazzella e il leone si alzano presto con in testa l’idea che bisogna correre.

I piu’ fortunati muovono la macchina tre volte all’anno, in occasione di Natale, Pasqua e Compleanno di Mamma’.

Li’ si va sul sicuro, perche’ una volta che l’hanno sistemata, non ci pensano piu’: il massimo a cui possono andare incontro e’ che si scarichi la batteria, e l’unica preoccupazione e’ scendere a spolverarla col piumino ogni mattina.

Vita da pensionati.

Ma tu, che vai a far la spesa, al lavoro, a scuola, in vacanza, hai sempre in un angolino del cervello un martello che fa: “E poi dove la metto, gia’, poi dove la metto? ”

In un mondo governato dal fair play i parcheggi sarebbero protetti semplicemente da un cartello, dal buon gusto e da turni di utilizzo.

Ma qui ho visto cose che voi umani… catenazzi e lucchettoni contro gli estranei (se ti dimentichi di chiuderli, ti ciulano il posto e pure la catena) e ringhi e astuzie contro i tuoi amici.

Hai piazzato una sentinella al balcone, e appena sil signor X va a comprare il latte, lasciando incustoditi i 3 mq piu’ preziosi dei dintorni, corri giu’ in ciabatte a prenderne possesso.

E tu hai ancora una dignita’, o almeno i suoi brandelli.

C’e’ gente invece che, quando va al mercato, disegna in terra la sagoma della sua macchina come CSI fa col cadavere, e ci piazza dentro la latta vuota del bianco, a mo’ di segnaposto.

E c’e’ gente, come te, che ci casca, e gira largo.
Pensare che basterebbe fare i turni!

Scusa, scusa, non ho mica capito… hai davvero detto turni?

Turni?

Ma poi, tu che non sei tra gli eletti che posseggono anche il box, che vuoi, di grazia?

Spazio?

Come spazio?

Non ti allargare: se io ho due macchine una la metto dentro e l’altra, per comodita’,  li’ fuori, e tu ti attacchi, che se eri ricco il garage te lo compravi, e se non ce n’era in vendita allora e’ un segno del destino che tu, caro mio, devi star sotto.

Perche’ tu sei gazzella e io, mio caro, sono leone.

O forse iena.

(segue…)

2 thoughts on “Condominio di matti – EPISODIO 9

  1. E io che pensavo che da altre parti non c’erano le guerre al parcheggio… Da le mie parti tengono il posto con i motorini, più difficili da spostare del barattolo del bianco…

    1. 😀
      E molto meno ridicoli… solo che qui dove l’episodio e’ descritto i vicini del palazzo accanto (non sto scherzando) hanno tentato di metter sotto un condomino (non sto scherzando) con la macchina, urlando improperi, (non sto scherzando) perche’ erano soliti parcheggiare abusivamente nel parcheggio riservato del SUO condominio dove loro nn hanno alcun diritto (non sto scherzando) e LUI si e’ permesso di lasciare il SUO motorino (non sto scherzando)per tenere il SUO posto (non sto scherzando)
      Non sto AFFATTO scherzando.
      Capisci????
      😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*