Buridda di seppie, un piatto genovese

Slide1

La buridda e’ sostanzialmente uno stufato, pero’ di pesce: puo’ esser buridda di stoccafisso, oppure di buridda di seppie, un piatto genovese.

A noi in casa lo stoccafisso piace bollito e gustato al massimo con un filo d’olio, per cui ci concentriamo sulla buridda di seppie, di cui esistono, in Liguria, parecchie varianti, inventate dalle massaie a seconda della disponibilità dei prodotti: buridda di seppie e piselli, di seppie e patate, di seppie, olive e pinoli…

Mia mamma la fa in quest’ultima maniera, e mio figlio riesce a sbafarne una quantità incredibili, lasciandomi solo le briciole!

Oggi ho provato a farla io, ed e’ venuta molto buona.

Vediamo come si fa.

INGREDIENTI

 

1.2 kg di seppia (prendo due seppie di media grandezza, di solito)

Aglio, cipolla, carota, prezzemolo, sedano, salvia tritati fini per il soffritto

1 tazza di passata densa di pomodoro, oppure 3 o 4 pomodori maturi, frullati ed utilizzati a crudo

Vino bianco secco (io uso il Pigato), sale, pepe, olive taggiasche snocciolate, pinoli, olio extravergine di oliva, acqua q.b.

PROCEDIMENTO

 

1. Soffriggere dolcemente gli aromi

2. Saltarvi dentro la seppia tagliata a pezzetti e striscioline, dopo essere stata ben pulita e lavata 

3. Sfumare col vino bianco

4. Salare leggermente

5. Aggiungere olive e pinoli (più ne mettete e meglio e’, perché arricchiscono il piatto)

6. Quando il vino si e’ consumato aggiungere il pomodoro: se e’ passata occorrerà aggiungere anche acqua quasi subito, se e’ pomodoro fresco frullato, fate prima assorbire alla seppia l’acqua di vegetazione, e poi eventualmente aggiungete un pochino di acqua per non far attaccare tutto sul fondo.

7. Ricordarsi di tener bassa la fiamma: la seppia richiede una lunga cottura, e può volerci anche un”ora (ogni seppia e’ diversa dalle altre ed ha il suo tempo ottimale)

8. Ogni tanto controllare che non si attacchi nulla, e quasi alla fine aggiungere sale, dopo aver assaggiato, e pepe, proseguendo la cottura per alcuni ulteriori minuti.

 

NOTA Già che avete aperto il Pigato, servita la buridda con dei crostini abbrustoliti e un bel bicchiere di bianco fresco.

Se volete, potete usarla per condire la pasta.

31 thoughts on “Buridda di seppie, un piatto genovese

  1. Pingback: chimney repair
  2. Pingback: Stix Events
  3. Pingback: click site
  4. Pingback: iraqi coehuman
  5. Pingback: daily horoscope
  6. Pingback: Free UK Chat
  7. Pingback: stumbleupon ads
  8. Pingback: green coffee
  9. Pingback: 움짤
  10. Pingback: h col
  11. Pingback: Cheap Man & Van
  12. Pingback: Caco-2 cell line
  13. Pingback: forex signals
  14. Pingback: jhfn e
  15. Pingback: hard fuck on bed
  16. Pingback: bitcoin sportsbook
  17. Pingback: asbestos
  18. Pingback: UK Chat Rooms
  19. Pingback: Caco-2
  20. Pingback: ORM specialists

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*