Arista alla panna, rum e uvetta

 

Fa freddo, e allora coccoliamoci con un bell’arrosto di arista alla panna, rum e uvetta.
Basta un buon contorno di verdura e del pane casereccio per esser soddisfatti, senza bisogno di cose particolarmente elaborate.
L’arista poi e’ carne bianca e rimane parecchio tenera, per cui accontenta tutti in casa.

E’ facile da preparare ed ha un ottimo sapore.

INGREDIENTI

1 pezzo di arista di maiale, eventualmente coperta di pancetta

1 scalogno

1 rametto di rosmarino

200 ml di panna liquida

1 bicchierino di rum

sale, pepe, brodo vegetale, olio o burro q.b.

PROCEDIMENTO

1. Massaggiare la carne con un po ‘di panna, salata e pepata leggermente, e far riposare una mezz’ora

2. Rosolare in pentola lo scalogno nell’olio, oppure nel burro (o meta’ e meta’), tritato insieme al rosmarino

3. Farvi saltare a fiamma abbastanza alta la carne, poi sfumarla col rum

4. Aggiungere l’uvetta e la panna e continuare la cottura, salando leggermente e bagnando col brodo, poco alla volta, in modo che la carne cuocia, ma senza bruciare.

5. Quando sara’ cotta (piu’ o meno ci vogliono 3/4 d’ora o un’ora per un chilo si carne), prelevarla dalla pentola e tenerla in caldo

6. Frullare una parte del fondo di cottura e poi mescolarlo al resto del sugo (se occorre allungare con un goccio di brodo)

7. Affettare la carne, disporla in un piatto di portata e coprirla col sugo.

3 thoughts on “Arista alla panna, rum e uvetta

  1. Hi there mates, how is everything, and what you desire
    to say concerning this paragraph, in my view its in fact awesome designed for me.

  2. Great blog you have here.. It’s hard to find
    quality writing like yours these days. I really appreciate individuals like you!
    Take care!!

  3. The other day, while I was at work, my sister stole my iphone and tested to see if it
    can survive a 30 foot drop, just so she can be a youtube
    sensation. My apple ipad is now destroyed and she has 83 views.
    I know this is completely off topic but I had to share it with someone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*